RadioCommunications

go to Radiocoms

Infinite Awareness

L'Europa, come è

Written by Super User

L'Europa, la vecchia, quella di un vecchio mondo sconvolto dalla rivoluzione industriale, e l'Unione europea, una bellissima utopia nata sulle ceneri di due grandi guerre, sono l'alfa e l'omega di questo testo in versi libero, raccontando un secolo e mezzo di costruzioni, scontri, entusiasmi, sconfitte e . In un momento in cui qualche dubbio, dove gli altri non credono più, questa storia europea umanista ricorda che un ricordo comune, anche doloroso, è un fermento del futuro. È quindi con una penna ardente che Laurent Gaudé compone un'epica che invita alla realizzazione di un'Europa di differenze, solidarietà e libertà.

*******************

Europe, the old, that of an old world upset by the industrial revolution, and the European Union, a beautiful utopia born of the ashes of two great wars, are the alpha and omega of this free verse text, telling a century and a half of constructions, clashes, enthusiasms, defeats e. At a time when some doubts, where others no longer believe, this European humanist story recalls that a common memory, even a painful one, is a ferment of the future. It is therefore with an ardent pen that Laurent Gaudé composes an epic that invites the realization of a Europe of differences, solidarity and freedom.

Laurent Gaudè
[fonte: Amazon.com]

Please Note: Only Featured Articles are in HOME Page.
The Full List (2008-2019) can be found in the Archive Menu.

The real reason why DMT is banned

Written by Super User

The real reason why DMT is banned - The Spirit Molecule | Graham Hancock - The Spirit Molecule | Graham Hancock

La N,N-dimetiltriptammina (N,N-DMT o DMT) è una triptammina psichedelica endogena, presente in molte piante e nel fluido cerebrospinale degli esseri umani, sintetizzata per la prima volta nel 1931 dal chimico Richard Manske.[1]

Cristalli di DMT

La DMT è presente in alcune varietà di mimosa, acacia, Anadenanthera, Virola, Desmodium, graminacee del genere Phalaris e molte altre piante e funghi. L'estrazione è possibile con alcuni solventi quali alcool, gasolio, esano oppure per distillazione. Nel bacino amazzonico alcuni popoli tribali hanno una tradizione di uso di piante contenenti DMT (utilizzando la linfa degli alberi Virola, parente della noce moscata, o i semi macinati e tostati di Anadenanthera peregrina, un enorme albero della famiglia delle Leguminose).

Strutturalmente la DMT è analoga al neurotrasmettitore serotonina, all'ormone melatonina e ad altre triptammine psicoattive come psilocibina, psilocina e bufotenina, avendo rispettivamente formula chimica 4-fosforilossi-N,N-dimetil-triptammina (4-PO-DMT), 4-idrossi-N,N-dimetiltriptammina (4-HO-DMT) e 5-idrossi-N,N-dimetiltriptammina (5-HO-DMT) e ha un effetto quasi del tutto simile a queste, anche se differente per intensità.

Secondo Rick Strassman, medico specializzato in psichiatria che condusse numerose ricerche sulla DMT, la ghiandola pineale situata nell'encefalo è in grado di produrre più o meno blande quantità di DMT[2][3], specialmente intorno alle ore 3, 4 del mattino, durante la fase REM dei sogni.[4]

******************

N,N-Dimethyltryptamine (DMT or N,N-DMT) is a chemical substance that occurs in many plants and animals and which is both a derivative and a structural analog of tryptamine.[3] It can be consumed as a psychedelic drugand has historically been prepared by various cultures for ritual purposes as an entheogen.[4] Rick Strassman labeled it "the spirit molecule".[5] DMT is illegal in most countries.

DMT has a rapid onset, intense effects and a relatively short duration of action. For those reasons, DMT was known as the "businessman's trip" during the 1960s in the United States, as a user could access the full depth of a psychedelic experience in considerably less time than with other substances such as LSD or magic mushrooms.[6] DMT can be inhaled, injected, vaporized or ingested, and its effects depend on the dose. When inhaled or injected, the effects last a short period of time: about 5 to 15 minutes. Effects can last 3 hours or more when orally ingested along with an MAOI, such as the ayahuasca brew of many native Amazonian tribes.[7] DMT can produce vivid "projections" of mystical experiences involving euphoria and dynamic hallucinations of geometric forms.[8]

DMT is a functional analog and structural analog of other psychedelic tryptamines such as O-Acetylpsilocin (4-AcO-DMT), 5-MeO-DMT, bufotenin (5-HO-DMT), psilocybin (4-PO-DMT), and psilocin (4-HO-DMT). The structure of DMT occurs within some important biomolecules like serotonin and melatonin, making them structural analogs of DMT.

********************

[source: Wikipedia]

Please Note: Only Featured Articles are in HOME Page.
The Full List (2008-2019) can be found in the Archive Menu.

GLOBAL WARMING IS A SCAM

Written by Super User

GLOBAL WARMING IS A SCAM - David Icke | London Real

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

Un Global Warming è per sempre

Posted By  on Mag 14, 2019 in Attualità | 26 comments

L’interminabile lista di titoli tragicomici di Repubblica in fatto di climacatastrofismo si è arricchita di una nuova perla: “Meteo estremo, maledetta primavera: allagamenti a Roma, grandine in Lombardia”. L’articolo non l’ho letto, perché il bello di certi giornali è che sai già cosa leggerai prima ancora di farlo, e quindi tanto vale risparmiarsi la fatica, ed evitare di regalare click.

Qualche riflessione, tuttavia, è comunque il caso di farla.

Che il Climate Change sia diventato argomento ormai esclusivo di polemica politica, è del tutto evidente dal modo in cui testate di diverso orientamento trattano il problema. Ed è altrettanto interessante notare come la drammatizzazione lessicale dei fatti politici abbia inevitabilmente contagiato anche le disquisizioni sul clima. Se un tempo la primavera era “pazzerella”, oggi è “maledetta”.  Il tutto per una grandinata a Milano e un acquazzone a Roma. Forse dalle parti di Repubblica si maledice semplicemente il freddo di questo periodo che disturba la narrativa scaldista, perché se davvero si vuole parlare di “eventi estremi”, uno sguardo veloce al passato ci informerà del fatto che la primavera meteorologica ha regalato all’Italia una serie piuttosto lunga di eventi realmente calamitosi. Tanto per citarne qualcuno:

  • Marzo 1924: nubifragio in Costiera Amalfitana, 61 morti
  • Marzo 1995: alluvione in Sicilia: mareggiate, bufere di vento, esondazioni, affondamento di una nave, almeno 11 morti.
  • Marzo 2003: alluvione nelle Marche e in Romagna, 5 morti
  • Maggio 1998: frana a Sarno: 157 morti

Che a furia di iperboli e aggettivazioni superlative il lettore si possa assuefare alla narrativa, è un’eventualità che evidentemente non viene contemplata. Pare prevalere su tutto il riflesso condizionato che si attiva ogni qual volta il tempo atmosterico contraddice le storielle senza senso sull’arrostimento collettivo imminente. Ne abbiamo già parlato: è il solito Rescue Team chiamato ad intervenire usando per altro sempre le stesse tecniche (in questo caso la Strategia #2: È Climate Change! – variante “Clima Impazzito”).

Il punto è che su tanti giornaloni è ormai esercizio quotidiano, quello di utilizzare il tempo atmosferico per supportare narrative clima-catastrofiste: solo per rimanere agli ultimi mesi, ci siamo dovuti sciroppare una ridda infinita di articoli catastrofistici a causa di una siccità descritta come evento biblico, ma che non aveva nulla di eccezionale rispetto ad eventi simili del passato. E che infatti è stata risolta in tempi meteorologicamente brevi con una serie di perturbazioni foriere di piogge in pianura e nevicate abbondantissime sulle Alpi.

Poi è stato il momento della “neve ai minimi”, scemenza assoluta contraddetta in maniera comica dalle nevicate abbondantissime che hanno interessato le Alpi, prima sui versanti esteri, e in chiusura di stagione invernale su quelli italiani. Infine, di fronte a condizioni insolitamente fredde e piovose, e’ stato il turno di tirar fuori dal cassetto il Climate Change e i “fenomeni estremi”.

La sostanza è semplice: il tempo atmosferico si candida come argomento perfetto per creare uno stato permanente di allarme e di paura nella popolazionePermanente, per il semplice fatto che il tempo atmosferico è mutevole per definizione. L’esercizio, assolutamente demenziale da un punto di vista scientifico, consiste nell’utilizzare scostamenti dalla media su una base temporale giornaliera come prova di cambiamenti climatici su scala secolare. Tanto per fare un esempio, nel giorno dell’ultima kermesse gretese in Piazza del Popolo, uno dei più importanti TG italiani ha sentenziato: “Greta ha parlato in una giornata insolitamente calda, probabilmente a causa del Global Warming”. Dati alla mano, la temperatura su Roma era stata superiore alla media di circa 1.5 gradi.

Ecco, se lo scostamento di un grado dalla media in una singola giornata è Global Warming / Climate Change, allora siamo al liberi tutti. Cadono 10 mm più della media mensile? È Climate Change. Grandina? È Climate Change. Non piove da una settimana? È Global Warming. Non nevica da due settimane? Neve ai minimi. Nevica? Climate Change. Ogni giorno e’ Global Warming o Climate Change per il solo fatto che il tempo atmosferico di oggi e’ diverso da quello di ieri, e comunque si discosta almeno di qualche decimale dalla media del periodo.

Questo grottesco stato di allarme permanente sottende al messaggio che solo una parte politica può salvare il mondo:quella globalista ovviamente, ché siccome si parla di “Global Warming”, solo un approccio global(ista) al problema potrà salvarci dall’autocombustione. Approccio concordato magari tra un buffet di ostriche al Bildenberg, un intermezzo con tartine al caviale a Davos e un apericena su un attico di New York. E condito da un tour europeo di Greta sotto elezioni.

Non resta quindi che rimanere in attesa della prima giornata di caldo estivo, allorché i cani di Pavlov torneranno a ringhiare sbavanti al Global Warming dopo aver messo frettolosamente nel cassetto il Climate Change di Aprile e di Maggio. E mentre i giornaloni perdono il loro tempo (e specularmente le loro copie) blaterando di emergenze inesistenti e di problemi virtuali, la gente comune resta alle prese con i problemi veri, di cui invece nessuno parla. Sembrano parlare solo a se stessi e ai loro editori, tanti giornaloni. Come un vecchio giradischi che va avanti da solo in una casa vuota, buia, abbandonata, che cade a pezzi, dove si ha paura anche solo a guardarci dentro attraverso le finestre. Come in un film dell’orrore, nemmeno troppo originale, e di cui si intuisce già il finale.

Author: Massimo Lupicino

Quest'opera di www.climatemonitor.it è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 4.0 Internazionale.
Permessi ulteriori rispetto alle finalità della presente licenza possono essere disponibili presso This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it..

 

 

Please Note: Only Featured Articles are in HOME Page.
The Full List (2008-2019) can be found in the Archive Menu.

Manipolati! Ecco le Prove - by Diego Fusaro

Written by Super User

FUBINI (Deputy Director of Corriere della Sera -C.d.S.) CONFESSA: SUL C.d.S. HO NASCOSTO 700 BAMBINI DECEDUTI IN GRECIA - Diego Fusaro

[Please Note that Multilingual Sub-titles Are Available]

Please Note: Only Featured Articles are in HOME Page.
The Full List (2008-2019) can be found in the Archive Menu.

National Awareness - ADT's Interactive Disaster Map

Written by Super User

Before you buy a house, or if you're thinking about home improvement projects you'd like to tackle, it's important to know which natural disasters are common in your area. Even if you can't predict the exact moments these storms might hit, the right kind of preparation can be the difference between life and death.

ADT Inc., formerly The ADT Corporation, is an American company that provides residential, small and large business electronic security, fire protection, and other related alarm monitoring services in North America.[2] The corporate head office is located in Boca RatonFlorida.[3] In February 2016, the company was acquired by Apollo Global Management for $6.9 billion in a leveraged buyout.[4]

[cortesy of Mr. Phebe Opoku Communications Specialist - ADT.com]

Please Note: Only Featured Articles are in HOME Page.
The Full List (2008-2019) can be found in the Archive Menu.

encazh-TWhrcsdanletfifrdeeliwhuisidgaitjakolvltnoplptrorusrskslessvthcy

Chris Rea - Josephine

L'ITALIA DELLA SOLIDARIETÀ E DEL "AIUTIAMOLI A CASA LORO"

IPI NTOMBI - Cape Town 1997

Published on Mar 10, 2013
SUBSCRIBE 1.5K

IPI NTOMBI the amazing South African musical, full-length! Here it is for fair use. No copyright infringement intended. A 2016 upload here: https://www.youtube.com/watch?v=5tH75... A co-production of Clive Morris Productions & Connecticut Public Television. Copyright Alnal Investments (Pty) Ltd 1997. You might like to read this: http://soulsafari.wordpress.com/2013/... Director/Music - Bertha Egnos (1912-2003) Book & Lyrics by her daughters - Gail (1942-2010) and Lucille Lakier Lucille Lakier Smith is a director at Songe Music Productions Ltd, Johannesburg, South Africa. Main cast members : Bride - Linda Sebezo Groom - Mfana "Jones" Hlophe Gospel lead singer - Velaphi Mnisi Singer in "Mother Mary" (25:28) - Stella Magaba Father/chief & company manager - Ken Gampu The Mama - Sophie Mgcina-Davids Priest - Joe Motsamai Female singer in "Moriva" (6:08) & traditional choreographer - Todd Twala Male lead dancer & traditional dances choreographer - S'bu Ngema Todd Twala was later co-founder of UMOJA. @ 2:47 The venerable lady in the front row looks quite like Bertha Egnos. ;-) Enjoy!

John Denver - Take Me Home, Country Roads (with Lyrics)

 www.radiocomunicazioni.org - © 2008-2019 - Designed by Rick Balbusso, I2BCF, Editor and Admin - with Joomla & Themler, for YOU - Bergamo, Italy